sabato 20 febbraio 2010

DI QUESTI TEMPI ......

  Non se ne può più di considerazioni basate sull’assioma “…in questi tempi duri”….
Convinciamoci di questo, capi, i tempi sono così perché esistiamo noi. Più parliamo di quanto i tempi siano difficili, più probabilmente il nostro approccio al lavoro diventerà vittimista. Diamo il meglio di noi quando catalizziamo il progresso, quando creiamo ambienti che aiutano le persone, le squadre e i processi a fare un ottimo lavoro insieme. Invito tutti i capi, qualsiasi ruolo ricoprano nelle agenzie, a sposare l’opportunità di essere più grandi di quanto si potesse mai credere o di quanto fosse possibile.
Eccovi dieci domande che potete fare a voi stessi e al vostro team per attuarne il processo:
• Qual è l’opportunità che non vediamo? Come potremmo imparare da altre aziende, sia concorrenti che no?
• Come possono le nuove tendenze di comunicazione e di lavoro tra le persone aprire nuove strade per il miglioramento della nostra organizzazione? Che aspetto ha il nostro posto di lavoro quando siamo concentrati e in azione?
• Quando una riunione è piatta e superficiale, che cosa sta succedendo? Che cosa pensano e non dicono le persone? Quale domanda potrei fare in grado di vivacizzare nuovamente la discussione? Che cosa potrebbe succedere se avessi il coraggio di fare questo?
• Qual è il mio “lavoro migliore” e come posso accertarmi di averlo compiuto oggi? Come posso mettere il mio staff nelle condizioni di fare il loro lavoro migliore?
• Se dovessimo ricostruire questa azienda da zero, come la progetteremmo? Che cosa faremmo se non avessimo il problema delle risorse?
• Qual è l’idea più pazza che potrebbe proprio funzionare?
• Quali sono le barriere più fastidiose/dannose che si presentano al mio team proprio in questo momento e come posso ridurle o rimuoverle?
• Qual è il mio manifesto (la filosofia guida e passione) come capo e come posso assicurarmi che il mio team lo capisca? Qual è il manifesto del mio team?
• Che cosa è possibile adesso che non lo era lo scorso anno/mese?
• Il mio team è concentrato sul lavoro che è in quel momento più importante? Come posso ottimizzare il modo di impiegare il nostro prezioso tempo?

Fate una vostra lista di domande e portatele alla prossima riunione o occasione di incontro del team. Scegliete una di queste domande da inculcare in un piccolo gruppo di persone con il vostro stesso ruolo. Mettete una copia di questo articolo nella casella di tutti!
Le grandi domande aiutano a generare conversazioni produttive e le conversazioni sono la moneta per realizzare le cose. Siamo capi perché facciamo sì che accadano le cose che non accadrebbero se non ci fossimo. Siamo portati a creare, modellare e catalizzare l’eccellenza.
Non ci difendiamo. Non facciamo le vittime. Prendiamo l’iniziativa di fare tutto ciò che ci vuole per fare una differenza significativa e positiva e abbiamo più opportunità di farlo oggi più che mai.
Come diceva il grande Enrico V nel dramma di Shakespeare, “Tutto è pronto se lo è anche la nostra mente”. E non dimentichiamo la risposta di Westmorland “perisca l’uomo la cui mente adesso è arretrata!”.
E questo è semplicemente vero………

Posta un commento