giovedì 22 settembre 2011

OGNI CONTATTO, OGNI OPPORTUNITÀ, OGNI GIORNO

Every lead, every source, every day. Questo è il messaggio che ho trovato sul biglietto da visita di Shaun Farr il direttore vendite di Landvoice (www.landvoice.com) conosciuto nel mio ultimo viaggio in America: chi sono costoro? Sono un’azienda che vende abbonamenti “per la ricerca dei contatti” ovvero è un’azienda che ti propone contea per contea (da noi sarebbe comune per comune o nelle grandi città, circoscrizione per circoscrizione) la ricerca immediata di tutte le notizie immobiliari pubblicate su web o su mls. Che il web sia ormai uno dei canali maggiormente usati da chi vuole proporre la vendita di un’immobile mi sembra davvero scontato mentre meno scontato è il lavoro che un Agente (o un suo assistente) è costretto a fare tra decine di siti più o meno conosciuti e pubblicizzati su internet: mai visto qualcuno passare ore ed ore di fronte ad un pc a tentare di carpire informazioni di ogni tipo? 
Questo non succede negli Stati Uniti dove la notizia di vendita ha delle veicolazioni molto più fluide ed informatizzate della nostra e questo permette all’Agente immobiliare di concentrarsi sulla qualità del suo rapporto con il cliente facendo simulazioni, imparando copioni, aggiornandosi sulla parte tecnica e, soprattutto, curando molti più clienti contemporaneamente. Landvoice, ad esempio, permette di conoscere tutti i privati che vendono, tutti gli incarichi scaduti con altre agenzie e tutti gli immobili che stanno per essere pignorati: sembra quasi impossibile vero? In pratica ti alzi la mattina del lunedì e ti arriva via mail sul telefono un bell’elenco di contatti comprensivi di numero telefonico che devi solo chiamare e convincere che i tuoi servizi siano migliori di altri. Oppure con i cosiddetti FSBO (for sale by owner ovvero i privati),  puoi loro proporre i tuoi clienti che vogliono acquistare, magari avuti attraverso il tuo MLS, e chiudere cosi un più alto numero di transazioni. E’ la fine della ricerca in zona? Assolutamente no perché fare il porta a porta o curare continuamente una serie corposa di contatti, ti garantisce l’accesso alle notizie di vendita nel tuo giardino (con le relative referenze positive che nel tempo ne derivano), mentre qualsiasi “finder” come il servizio offerto da Landvoice, ti permette di avere il controllo su un’area molto più grande di quella che puoi seguire personalmente. Il contatto continuo con i clienti è una cosa fondamentale ma anche la reattività alla notizia è oggi una componente di base della nostra attività ed a questo proposito faccio presente che anche in Italia  esiste un finder che ti mette in condizioni di accontentare i tuoi clienti in modo veloce e si chiama Casashare (www.casashare.it)
Per il sistema italiano non è obbligatorio pubblicizzare la scadenza del proprio incarico oppure se stai per essere pignorato ma se qualcuno ti mettesse in condizione di conoscere tutte le novità immobiliari della tua zona di riferimento non sarebbe un vantaggio? Questo è Casashare: il normale cittadino non ha il tempo di controllare, verificare e spulciare tutti gli annunci di vendita e quindi se curiamo e qualifichiamo bene una richiesta possiamo agevolmente divenire i personal shopper dei nostri possibili acquirenti. In pratica possiamo giocare d’anticipo e proporre immobili a chi li cerca in modo molto più veloce e preciso rispetto ciò che avviene ora fornendo come servizio proprio il lavoro di sgrossatura della ricerca che un “trovacasa” come casashare ci mette in condizioni di fare. Non basta questo per provarlo?
Buone vendite a tutti                                                                                     Luca Gramaccioni
Se desideri informazioni o suggerimenti oppure vuoi scambiare opinioni sul mondo della formazione per gli operatori immobiliari o creditizi, contattami direttamente su gramaccioni@formazioneprofessionisti.com
Posta un commento