venerdì 10 giugno 2011

Acquistare Casa o Affittarla?

Uno spunto molto interessante dallle News di Attico.it che apre la porta a molte considerazioni sui potenziali acquirenti....  

Una recente indagine di mer­cato si è occu­pata della con­ve­nienza di acquistare casa ricor­rendo ad un mutuo oppure affit­tarla. Dall’indagine risulta che è sem­pre con­ve­niente acquistare l’abitazione in cui si vive. Infatti dopo dieci anni, chi investe nell’acquisto si ritrova con un cap­i­tale più alto rispetto a chi ha scelto di stare in affitto. Ma se le rate del mutuo sono più alte e la red­di­tiv­ità di inves­ti­menti alter­na­tivi è più ele­vata, allora con­viene l’affitto ipo­tiz­zando però un ritorno del rendi­mento dei titoli di Stato al 3% e i tassi dei mutui al 4,5%. Se invece par­liamo di inves­ti­mento immo­bil­iare, quando si vuole com­prare casa bisogna val­utare atten­ta­mente il mer­cato: in genere è sem­pre meglio com­prare appar­ta­menti di pic­colo taglio, in sta­bili in buone con­dizioni, ubi­cati in zone ben col­le­gate e ben servite, pos­si­bil­mente vicino a uni­ver­sità, sedi di grandi aziende, cen­tri direzion­ali. È infatti pos­si­bile affit­tarli più facil­mente a stu­denti uni­ver­si­tari, pro­fes­sion­isti, man­ager, dipen­denti in trasferta, con con­tratti a canone libero o un con­tratto per la durata stan­dard di quat­tro anni auto­mati­ca­mente rinnovabili. Se invece par­liamo di immo­bili la cui red­di­tiv­ità varia dal 3% al 5% lordo, è preferi­bile acquistare per uso diretto imme­di­ato o in attesa che serva ad un figlio. In questo sec­ondo caso, si può dare in affitto la casa per qualche anno rica­van­done un red­dito anal­ogo a quello dei titoli di Stato.  È anche con­sigli­a­bile l’acquisto di un appar­ta­mento già affit­tato, da des­tinare in futuro al figlio o ai figli. In questo modo si ha la pos­si­bil­ità di com­prare ad un prezzo infe­ri­ore del 20–30% rispetto ai val­ori stan­dard di mer­cato e di godere di un red­dito men­sile finché il figlio non andrà ad abitarci. Da non sot­to­va­l­utare però il ris­chio di trovare un inquilino moroso e di dover affrontare una pro­ce­dura lunga, cos­tosa e stres­sante per lib­er­are un appar­ta­mento da chi non paga. Comunque la con­ve­nienza di com­prare casa o meno dipende da diversi fat­tori: le esi­genze per­son­ali e famil­iari del com­pra­tore, la sua età, il denaro a dis­po­sizione. Ma com­prare casa per uso per­son­ale è sem­pre la soluzione migliore.

fonte NewsAttico.it http://news.attico.it/2011/06/01/acquistare-casa-o-affittarla/
Posta un commento